Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
Alerts

Search Our Site

055 7879358 da Lun al Ven: 17,30 - 20,00

Nella spettacolare cornice di piazza Santa Croce sulla stessa sabbia che ha visto e vedrà scontrarsi i quartieri del Calcio storico fiorentino si è svolta oggi la tappa cittadina del Campionato italiano di  Beach rugby.

Per tutta la giornata si sono svolte partite  che hanno visto partecipare le società di rugby di tutta la Toscana e non solo, i centri di Formazione federali di Firenze, Arezzo e Livorno, squadre femminili di rugby e le squadre della lega italiana di Beach Rugby.

 Beach1

La mattina è sceso in campo il mini rugby che ha visto partecipare  più di cento ragazzi  compresi  tra i 4 e 12 anni. Poi è stata la volta dei juniores che hanno schierato decine di atleti. Tutte le  squadre hanno portato in campo i colori del calcio storico vestendo le maglie Rosse, Bianche, Azzurre e Verdi. Gli alfieri Rossi e Azzurri hanno aperto la manifestazione che ha visto la partecipazione e il saluto del Corteo del Calcio Storico, il saluto dell'assessore Vannucci e del presidente del consiglio Regionale Giani.

 

Le ore più calde hanno visto la partecipazione delle squadre old femminile, le Tacco Ovali, squadra di mamme rugbisti nota anche per il loro impegno per al raccolta fondi per il sociale, le Patatose e le Mamme Saure. Seguite dalle seniores femminile Sbarbine e Sabbie Mobili. Beach2

 

Nel primo pomeriggio è stata la volta dei Centri di Formazione federali e si è visto disputare incontri di beach rugby di livello tecnico elevato. 

Sulla  sabbia ormai già calda e arata si è svolto la tappa del torneo nazionale di beach rugby. Che ha visto scontrarsi Florentia, Magnifici, Molesta quindicina, I Modesti e gli Strani Tipi. La Molesta in finale si è imposta  Gli Strani Tipi. 

Nonostante la giornata caldissima gli spalti erano gremiti di pubblico formato sia da rugbisti di ogni età e dalle loro famiglie sia da semplici curiosi attirati dall'artia di festa che si respirava. Per La Federazione Italiana Rugby era presente  il consigliere Zeno Zanandrea e il responsabile tecnico per L'alto livello Franco Ascione. 

Il  tradizionale terzo tempo, immancabile nello spirito del rugby, si è svolto al campo Marco Polo. I giocatori delle squadre seniores del Florentia rugby hanno organizzato l'accoglienza allestendo un campeggio e cucinando per le squadre provenienti da tutta Italia. Sempre qua la festa è proseguita con il Florentia Beer Fest, evento ormai diventato un appuntamento atteso di inizio estate.   

Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro del Florentia rugby che, lavorando come una famiglia dai più piccoli ai più grandi,  ha organizzato la manifestazione insieme alla Lega Beach rugby e al Comune di Firenze, grazie al quale è stato messa a disposizione la spettacolare Cornice di piazza Santa Croce, con il sabbione che fa emozionare qualsiasi fiorentino al solo poterlo calpestare a piedi nudi.Un grazie va anche ai quattro colori del Calcio storico fiorentino che hanno "prestato" la loro sabbia e hanno scortato i piccoli e grandi rugbisti per tutto l'evento. 

Infine un sentito ringraziamento alle Società che nonostante il caldo hanno portato i loro atleti a giocare in piazza:

Firenze 31, Scandicci, Gispi Prato, Sesto Rugby.

 Ringraziamo anche gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione dell'evento 

Terzo Cerchio, CFT, Lawley, Pitture Edili, Baldovino, Postini Fiorentini, Macelleria Dini, Penny Market e Macron. 

logo