ARTICOLI UNDER 14

Search Our Site

055 7879358 da Lun al Ven: 17,30 - 20,00

Delle volte succede...........che cosa?

Per capirlo dobbiamo fare un passo in dietro di qualche mese, a quando è stato deciso che quest'anno la categoria Under 14 del Florentia avrebbe messo in campo due squadre, a quando ognuno ha rispettato l'impegno preso, a quando è stato deciso che i giocatori avrebbero ruotato in entrambe le squadre senza distinzioni, a quando il confronto a viso aperto ha fatto capire a tutti che le scelte vanno accettate, perchè chi le compie se ne prende l'onere e l'onore.

Dopo tutto questo, succede che,..........un sabato di metà gennaio, entrambe le squadre siano impegnate in due partite molto importanti: una in casa contro il fortissimo Sesto, che ci ha sempre battuti, ed una in trasferta contro le Sieci, che come hanno precisato le signore del bar della polisportiva quest'anno “non ne hanno persa nemmeno una”!!!!!!........Ma come si diceva a volte succede che, nonostante tutto e contro ogni avversità, le cose vadano proprio come debbano andare donando un senso di gioia e gratificazione senza pari.

Andiamo per ordine: sul campo del 'Marco Polo' il Florentia ha fatto subito vedere agli avversari che certamente non era disposto a subire un'ennesima sconfitta, con grandissimo impegno ha chiuso il primo tempo in vantaggio con un bel 12 a 7; alle Sieci, invece le cose sono andate in maniera diversa perchè il primo tempo è finito con un pesante 15 a 0! Cosi se a Firenze ci si prepara ad un agguerrito secondo tempo, convinti di poter portare a casa la vittoria; alle Sieci ,nonostante una timida ripresa alla fine del primo tempo, ci si aspettava una nuova e pesante sconfitta.... con i padroni di casa convinti che la vittoria era alla loro portata .Il secondo tempo si apre con un'altra meta messa a segno dalle Sieci che si sono portati sul 20 a 0, a quel punto i gesti ed i cori irriverenti specie sugli spalti hanno rasentato lo sberleffo!

Viceversa in campo, contro ogni aspettativa, i giocatori del Florentia hanno dimostrato di che pasta sono fatti, forse ispirati o guidati dal quel “dio del rugby” che aiuta e premia solo coloro che non si arrendono, i ragazzi si sono trasformati in leoni lottando, difendendo, subendo, ripartendo e avanzando...... e tanto ci hanno creduto che alla fine è arrivata la prima meta, poi trasformata........ ma a meno di 15 minuti alla fine, il punteggio di 20 a 7, non è che lasciasse ben sperare.!

Invece “i nostri” si sono caricati, hanno giocato come una squadra, una squadra che ragionava con la stessa testa, che agiva con la forza, dettata non dalla disperazione, ma dalla lucida consapevolezza delle proprie capacità, e dalla certezza che potevano fare qualcosa di grande.

Così mentre gli avversari non capivano più dov'era il pallone, i nostri se lo passavano con una velocità ed una precisione sorprendenti; mentre i padroni di casa avevano il fiato corto e venivano via, via sostituiti, gli ospiti, anche se infortunati e malconci, chiedevano all'allenatore di rientrare per dare il proprio contributo..... tutto questo ardore tutto, questo sforzo non poteva essere che ripagato con un'altra bellissima meta seguita da un'altra trasformazione; a poco più di 5 minuti al termine il punteggio era di 20 a 14.! Una rimonta sorprendente, che intimoriva gli avversari, ma che li faceva ancora sentire al sicuro; però la presunzione in questo gioco viene punita, non si deve mai essere convinti che l'avversario sia inferiore, l'avversario va rispettato, chi commette questo errore poi lo paga a caro prezzo!

Il Florentia , con molta umiltà e tanta consapevolezza ci ha creduto fino in fondo, ha ripreso a giocare e in pochi e precisi passaggi ha messo la palla di nuovo in meta! Incredibile! A qualche minuto dalla fine il tabellone segnava un punteggio di 20 a 19! Intanto a Firenze la partita casalinga si era conclusa con uno strepitoso e brillante 29 a 7 con buona pace per i giocatori del Sesto che evidentemente avevano commesso lo stesso errore di valutazione di quelli delle Sieci; i quali ora speravano, con tutte le loro forze, che il calcio piazzato, non venisse trasformato, che non finisse in mezzo ai pali.........invece …....invece come si diceva a volte succede che tutto vada come deve andare e quel calcio è finito proprio lì ! In mezzo ai pali! Il risultato a un minuto dalla fine era di 20 a 21 !!!!! Tra lo sbigottimento della tifoseria casalinga e le urla deliranti di quella fiorentina, è arrivato il fischio finale, che è sembrato il segnale di richiamo per abbandonare lo schieramento e correre ad abbracciare l'allenatore, in quel momento al telefono con l'altro allenatore che da Firenze chiedeva notizie sulla partita. e che ha assistito in diretta telefonica al grido della vittoria.

Ecco a volte si desidera tutto: di vincere su più campi, di battere avversari fortissimi, di aggiudicarsi la partita all'ultimo minuto....... un sabato di metà gennaio il “dio del rugby” ha esaudito il desiderio del Florentia.

logo